Uomini per la natura

Rapporti verso l'esterno

1) Rapporti con i clienti

La correttezza commerciale è un fattore chiave per il mantenimento e lo sviluppo dei rapporti con i nostri clienti. È estremamente importante che ci impegniamo solo con promesse che siamo sicuri di mantenere.
Per servire al meglio i nostri clienti bisogna andare a trovarli spesso. È il rapporto personale che crea valore aggiunto alla vendita.
Ricordiamoci sempre che è il cliente che ci paga lo stipendio.

2) Rapporto con i fornitori

È nostro dovere rispettare gli individui ed essere gentili tanto con i clienti, quanto con i fornitori.
È estremamente importante che ci si impegni in analisi approfondite prima di ingaggiare fornitori, subfornitori, contoterzisti, artigiani, o fornitori di servizi esterni. Dalla qualità dei loro prodotti o dei loro servizi dipende in buona parte anche la nostra. Il prezzo non è l'unica discriminante e in molti casi non è neanche la più importante.

3) Informazioni

Consideriamo la riservatezza un valore fondamentale. È proibita la comunicazione di informazioni riservate o privilegiate acquisite in ambito aziendale.
Dobbiamo tutti essere impegnati ad attuare le procedure atte a garantire la riservatezza delle informazioni in nostro possesso, l'osservanza della normativa in materia di dati personali ed astenerci dal ricercare dati riservati attraverso mezzi illegali.

4) Frode, furti, regali, offerte di denaro e conflitti d'interesse

Le nostre attività lavorative devono riflettere i valori di onestà, lealtà, affidabilità, correttezza, solidarietà verso gli altri e senso di responsabilità. Ogni atto che implichi furto, frode, malversazione, appropriazione indebita di qualsiasi proprietà è severamente proibito.
I rapporti con i rappresentanti delle Istituzioni pubbliche e di Vigilanza debbono essere improntati a criteri di trasparenza e professionalità, in uno spirito di massima collaborazione volto al rispetto sostanziale della regolamentazione vigente.
Fare la cosa giusta significa anche fare scelte commerciali e gestionali con onestà ed integrità, basandosi su fattori obiettivi come costi, qualità, valore, servizio e capacità di portare a compimento gli impegni presi. Pertanto, i collaboratori della nostra azienda non possono accettare né offrire regali, somme di denaro, atti di cortesia e di intrattenimento o favori, salvo nel casi un cui questi siano di valore nominale e consueti per le circostanze dell'affare.
Tutti i collaboratori devono astenersi da qualsiasi azione o rapporto che possa entrare in conflitto o essere apparentemente in conflitto con gli interessi della nostra azienda. I conflitti di interesse sorgono qualora un collaboratore utilizzi la propria posizione per profitto personale o qualora gli interessi personali del collaboratore entrino in conflitto con gli interessi dell'azienda.